2 giugno 2020
Aggiornato 13:30
Endurance | 12 Ore di Sebring

Ferrari o Mercedes? No, alla 12 Ore di Sebring vince Lamborghini

Successo italiano: dopo aver fatto sua la 24 Ore di Daytona, la casa di Sant'Agata Bolognese conquista la doppietta delle classiche americane di durata

SEBRING – Dopo la vittoria alla 24 Ore di Daytona dello scorso gennaio, Lamborghini mette a segno un altro straordinario risultato sportivo. La Huracán Gt3 n. 48 del team Paul Miller Racing ha infatti trionfato alla celebre 12 Ore di Sebring, una delle grandi classiche gare endurance americane, giunta alla sua 66esima edizione, valida per il campionato Imsa WeatherTech SportsCar Championship. «Questa vittoria rappresenta l’ulteriore conferma della crescita solida e costante di Lamborghini nell'automobilismo a livello mondiale – commenta Stefano Domenicali, presidente e amministratore delegato di Lamborghini – Si tratta di un’impresa davvero straordinaria, perché vincere consecutivamente la 24 Ore di Daytona e la 12 Ore di Sebring è un risultato che in tempi recenti non aveva mai ottenuto nessuno. Per questo siamo estremamente soddisfatti e come sempre, ma non solo nell'automobilismo, queste vittorie ci servono per restare concentrati sulle prossime sfide. Vorrei congratularmi con il team Paul Miller Racing e con i suoi piloti per lo straordinario lavoro svolto in pista, senza dimenticare tutto lo staff di Lamborghini Squadra Corse per la determinazione e la passione con cui lavora».

Maratona americana
La vittoria, ottenuta grazie al team Paul Miller Racing e all’equipaggio composto da Bryan Sellers e dai Gt3 Junior Drivers di Lamborghini Squadra Corse Madison Snow e Corey Lewis, è arrivata dopo dodici ore di gara tiratissime. Nella categoria Gran Turismo Daytona, la più numerosa in termini di iscritti, la Huracán Gt3 è stata sempre protagonista nelle prime cinque posizioni per l’intera durata della competizione, conducendo in testa durante le ultime due ore in una lotta serratissima con le vetture pretendenti alla vittoria, racchiuse in una manciata di secondi soltanto. Dopo oltre 300 giri del massacrante tracciato di Sebring, pari a quasi 2 mila chilometri, la Lamborghini Huracán Gt3 ha tagliato il traguardo per prima davanti alla Ferrari 488 Gt3 e alla Mercedes Amg Gt3.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal