18 novembre 2019
Aggiornato 04:00

Nasce la MotoGP elettrica, con una tecnologia tutta italiana

Dal 2019 anche il Motomondiale avrà un suo campionato a zero emissioni, simile alla Formula E automobilistica. E a realizzare le moto sarà un'azienda modenese

Il gruppo della MotoGP nell'ultima gara del 2017 a Valencia
Il gruppo della MotoGP nell'ultima gara del 2017 a Valencia Michelin

ROMA – Seguendo la strada tracciata dalle quattro ruote con la Formula E, anche il motociclismo avrà presto una sua categoria 100% elettrica: si chiama Moto-e il nuovo campionato che la Federazione motociclistica internazionale e la Dorna, organizzatrice del Motomondiale, lanceranno a partire dal 2019. A capo è stato nominato il francese Nicolas Goubert, storico direttore della Michelin per ben 28 anni, ma il cuore tecnologico sarà tutto italiano: come partner dell'iniziativa è stata infatti scelta l'azienda modenese Energica, che il presidente della Fim Vito Ippolito ha definito «un affidabile ed esperto leader nel settore delle nuove tecnologie». La casa tricolore è stata infatti la prima nel nostro Paese a produrre moto ad alte prestazioni ma a zero emissioni, una delle quali, la Ego, fornirà la base di partenza per il modello che correrà sulle piste di tutto il mondo.

L'accordo tra i boss
Spiega l'amministratrice delegata di Energica, Livia Cevolini: «Siamo orgogliosi di essere stati scelti dalla Dorna e ci siamo già impegnati su questo progetto. La passione per i motori ci ha portato qui, a costruire nuovi veicoli da sogno nel centro del cuore pulsante della terra dei motori italiana, a Modena. Abbiamo portato le moto elettriche ad un altro livello: ogni Energica è sottoposto a controlli di qualità e prove di prestazione, e il nostro reparto ricerca e sviluppo è sempre concentrato sull'applicazione pratica delle nuove tecnologie. La nostra storia viene dalle corse e la Moto-e è un eccellente progetto. Dopotutto, è quello che sognavamo da quando abbiamo iniziato a correre e ora potrà essere gestito professionalmente grazie all'esperienza della Dorna». A stringere la mano all'azienda è stato il patron della MotoGP, Carmelo Ezpeleta: «Questo è un progetto nuovo ed emozionante per la Dorna. Crediamo nell'eccellenza, nella qualità e nelle prestazioni e non potremmo pensare ad un collaboratore migliore della Energica, un'azienda innovativa e leader in questa industria. Non vediamo l'ora di realizzare insieme l'incredibile spettacolo delle corse elettriche».