26 maggio 2020
Aggiornato 05:30
Tennis | WTA Bogotà

Eterna Schiavone, in finale con la Arruabarrena

Per la milanese 19esima finale in carriera e 7 titoli conquistati. La Schiavone troverà dall'altra parte della rete la spagnola Lara Arruabarrena, numero 65 del ranking mondiale e quarta testa di serie.

Francesca Schiavone
Francesca Schiavone ANSA

BOGOTA - L'età è solo un numero. E se c'è qualcuno per cui questa affermazione è più vera che mai quel qualcuno è Francesca Schiavone. Con la solita grinta ed a suon di colpi spettacolari la 36enne milanese si è qualificata per la finale del «Claro Open Colsanitas», torneo Wta International dotato di un montepremi di 250mila dollari in corso sui campi in terra rossa di Bogotà, in Colombia. L'azzurra, scesa al numero 168 del ranking mondiale e in tabellone grazie ad una wild card, ha battuto per 75 64, in un'ora e tre quarti di gioco, la svedese Johanna Larsson, numero 58 Wta e terza testa di serie del torneo, che nei quarti aveva sconfitto Sara Errani, numero 121 Wta.

19esima finale in carriera
Grazie ai punti già ottenuti per l'ingresso in finale Francesca da lunedì risalirà al numero 118 del ranking. Per Francesca si tratta della 19esima finale in carriera - 7 i titoli conquistati, l'ultimo a Rio de Janeiro nel 2016. La Schiavone troverà dall'altra parte della rete la spagnola Lara Arruabarrena, numero 65 del ranking mondiale e quarta testa di serie, che si è aggiudicata per 62 46 64, in due ore e dieci minuti di gioco, il derby con la connazionale Sara Sorribes Tormo, numero 93 Wta.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal