12 dicembre 2019
Aggiornato 14:30
Secondo atto della gara brianzola

Valentino Rossi resiste in testa al Rally di Monza

Il Dottore chiude al comando anche la seconda tappa. A contendergli la vittoria finale, salvo l’imponderabile, solo Marco Bonanomi e Dani Sordo: distacco difficilmente colmabile degli altri. Doman le ultime tre prove e il Masters Show

MONZA – Seconda tappa per il Monster Energy Monza Rally Show. La sfida al vertice si arroventa e l’entusiasmo di un pubblico sempre più numeroso scalda i rigori di stagione, anche grazie alla sessione autografi che ha avvicinato i tifosi ai propri beniamini. Giornata pesante oggi per i protagonisti dello show. Dopo le due di ieri e prima delle tre di domani, sono state cinque le Prove speciali del programma odierno (per un totale di oltre 106 Km) comprese le due impegnative Grand Prix, di 33,2 km la prima e 45 km l’altra, divorate dai più veloci a quasi 130 orari di media giostrando le macchine tra una quindicina di settori di rallentamento dislocati sul giro completo delle tre piste monzesi.

I risultati di oggi
La gara è entrata nel vivo ed ha mostrato il suo volto prefigurando i possibili scenari finali. Salvo imprevisti tecnici o colpi di scena regolamentari, non infrequenti nei rally, saranno solo in tre, naturalmente tutti della classe regina Wrc, a contendersi i gradini del podio. Ma quale spetterà ad ognuno di loro lo sapremo solo alla fine. Valentino Rossi con il navigatore Cassina sulla Ford Fiesta, Marco Bonanomi con Pirollo e la Citroen Ds3 e Dani Sordo con Marti sulla Hyundai i20, occupano in quest’ordine i primi posti della classifica parziale di tappa ma, soprattutto, hanno fatto un vuoto praticamente incolmabile dietro di loro. Il quarto in classifica Alessandro Bosca (Ford Fiesta) si è trovato infatti questa sera con oltre 48 secondi di distacco mentre tra Valentino e Sordo ci sono solo 15,2 secondi. Anche l’altra attesa star dell’evento, il crossista mondiale Tony Cairoli (Citroen Ds3), si è persa per strada anche a causa di un problema alla macchina, finendo la giornata al 28° posto a quasi 5 minuti dal capoclassifica. Questo lo score delle vittorie: due per Sordo, la prima e l’ultima, poi due di fila per Bonanomi e una per Rossi. Ma per il gioco dei piazzamenti, sempre affare quasi privato tra loro, la classifica è sempre restata in mano a Valentino.

Il Dottore nell'abitacolo della sua Ford Fiesta
Il Dottore nell'abitacolo della sua Ford Fiesta (Autodromo Nazionale Monza/Beretta)

Il programma di domani
Domattina alle 8:05 riprenderanno le ostilità con la speciale numero 8 Maxi Grand Prix 2; alle 11:02 le vetture saranno pronte per la Ps 9 Marshals la cui titolazione è un tributo ai commissari di pista dell'Automobile Club Milano che da anni con passione vigilano sulle competizioni dell'Autodromo Nazionale Monza. Uno dei trofei della classifica assoluta del Monster Energy Monza Rally Show sarà consegnato al pilota vincitore proprio da un rappresentante dei marshal. Infine l'ultima, Monster Energy Stage, farà percorrere ai concorrenti il rettifilo del circuito a partire dalle 11.37. Il pubblico verrà accompagnato all'ultima sfida dalla musica di Rds e dalle interviste ai piloti della giornalista Claudia Peroni. Dalle 11:45 alle 13 sul palco di fronte al truck della radio, si esibiranno inoltre Alexia e Fred De Palma, con la partecipazione di Mario Lavezzi. Il tutto in attesa del gran finale: il Masters’ Show in cui si rivedranno tutti i migliori del rally in un pirotecnico testa a testa a eliminazione diretta sul rettilineo centrale.