7 dicembre 2019
Aggiornato 04:30

Luca Antonini lascia il calcio: l’omaggio del Milan

L’ex terzino, in forza al Prato in serie C nella prima parte della stagione, annuncia l’addio all’attività agonistica. La società rossonera lo ringrazia con affetto

MILANO - Il ricordo del Torneo di Viareggio vinto nel 2001 dalla Primavera rossonera con Mauro Tassotti in panchina è ancora vivo, così come la militanza in prima squadra come terzino destro o sinistro: Luca Antonini e il Milan si sono voluti bene per tanto tempo ed oggi che il ragazzo classe 1981 annuncia il ritiro dal calcio giocato dopo l’anno diviso fra Ascoli e Livorno la scorsa stagione e i primi tre mesi di quella attuale passati a Prato in serie C, la società rossonera lo omaggia con un comunicato pieno di considerazione e gratitudine verso l’ormai ex calciatore: «Nel giorno del suo addio al calcio giocato, Luca merita sentite congratulazioni per quello che ha fatto e un sincero in bocca al lupo per quello che farà nel calcio. Tifoso milanista da sempre, Antonini, sia nei suoi anni nel Settore Giovanile che nella sua carriera professionistica, ha sempre onorato i nostri colori». Antonini  fra il 2008 e il 2013 ha collezionato col Milan complessivamente 111 presenze fra campionato e coppe, realizzando una sola rete nell’ultima giornata della serie 2009-2010 quando i rossoneri batterono a San Siro per 3-0 la Juventus. L’ex terzino milanista entrerà subito a far parte dello staff tecnico delle giovanili del Prato.