23 ottobre 2019
Aggiornato 06:30

Gli 80 anni di Berlusconi, parla Arrigo Sacchi: “E’ l’uomo che mi ha cambiato la vita”

Gli auguri del primo grande allenatore portato al Milan dal presidente rossonero

MILANO - Arrigo Sacchi è stato la prima eccellente scoperta di Silvio Berlusconi nel mondo del calcio, un allenatore che ha rivoluzionato il modo di leggere ed interpretare le partite da parte dello sparagnino calcio italiano, conquistando col Milan 2 Coppe dei Campioni consecutive, ultimo club a riuscire in tale impresa. Oggi, nel giorno del compleanno di Berlusconi, l’ex allenatore romagnolo vuole omaggiare così il suo vecchio presidente: «Berlusconi è l’uomo che ha cambiato la mia vita - afferma Sacchi - e ricordo che quando mi chiamò la prima volta io pensai che volesse portare al Milan qualche ragazzo del mio Parma, invece voleva proprio me e non ci potevo credere. Pensavo che Berlusconi fosse un matto ad affidare una squadra così forte a me che non avevo mai allenato in serie A, invece stava avanti dieci anni rispetto agli altri e i risultati, anche dopo il mio addio, gli hanno dato più che ragione».