29 marzo 2020
Aggiornato 21:30
Calcio

Condò sul Milan: “Ora che Berlusconi ha venduto si può rifondare la squadra”

Il noto giornalista analizza la situazione del club rossonero dopo l’ammissione del presidente circa la cessione alla cordata cinese

MILANO - E’ fatta. Finalmente. La risalita del Milan può iniziare dopo la cessione (ormai certa, per stessa ammissione di Silvio Berlusconi) al gruppo cinese che acquisirà dapprima il 70 o 80% delle quote di maggioranza del club e poi diventerà unico proprietario. Prova a fare il punto della situazione Paolo Condò, noto giornalista ed attualmente inviato in Francia per seguire e commentare gli Europei: «Aspettavo la conferma di Berlusconi circa la vendita ed ora è arrivata - afferma Condò - ed ora penso che il Milan si possa rifondare e la squadra essere ricostruita. Intanto adesso c’è da capire chi siano realmente questi cinesi, poi se è vero che le cifre che spenderanno sul mercato sono quelle, ovvero 400 milioni di euro in 2-3 anni, allora penso che i rossoneri possano ripartire da zero e ritrovare un organico altamente competitivo». Una nuova era al Milan, giustamente va capito chi sia entrato in società e con quali obiettivi, oltre a capire se realmente verranno investiti così tanti soldi in sede di campagna acquisti, ma la sensazione dei tifosi milanisti è che qualsiasi cosa, oggi, sia meglio della gestione berlusconiana degli ultimi quattro anni.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal