27 febbraio 2020
Aggiornato 23:30
Calcio

Aquilani: "Il mio Milan era pieno di campioni, questo no"

L'ex centrocampista rossonero, oggi in forza allo Sporting Lisbona, paragona il Milan di oggi a quello del 2011-2012 scovando notevoli e rilevanti differenze

LISBONA - Alberto Aquilani, centrocampista dello Sporting Lisbona ed ex milanista, ha parlato dell'attuale situazione della squadra rossonera in cui ha militato nella stagione 2011-2012, l'ultima che ha visto il club di Berlusconi fra i protagonisti della serie A: "Il Milan che ho vissuto io era diverso - ricorda il calciatore romano - ero affiancato da grandissimi campioni, in allenamento come mi giravo sbucava un fuoriclasse. Da lontano è difficile giudicare, tanti sparano a zero sul Milan e non vorrei contribuire anch'io alla gogna, però è inequivocabile che il Milan dovrebbe occupare posizioni di classifica ben diverse rispetto a quelle attuali, ma purtroppo le cose vanno male da alcuni anni con organici non all'altezza del blasone rossonero; la soluzione sarebbero i risultati, ma certo non posso dire io alla dirigenza milanista come fare per ottenerli. Roma-Milan di sabato sera? Spero che sia una bella partita".