5 giugno 2020
Aggiornato 15:30
Tennis | Fed Cup 2013

Roberta Vinci e Sara Errani non sbagliano

Nella finale di Federation Cup tra Italia e Russia in corso sui campi in terra battuta di Cagliari, le tenniste azzurre vincono entrambe i loro singolari portando la nazionale di Barazzutti avanti 2-0

CAGLIARI - Roberta Vinci e Sara Errani non sbagliano. Nella finale di Federation Cup tra Italia e Russia in corso sui campi in terra battuta di Cagliari, le tenniste azzurre vincono entrambe i loro singolari portando la nazionale di Barazzutti avanti 2-0. La tarantina batte 5-7, 7-5, 8-6 Alexandra Panova al termine di una fantastica rimonta, mentre la bolognese si sbarazza con un secco 6-1, 6-4 della giovane Irina Khromacheva.

Partita spettacolare quella di Roberta Vinci che, dopo essere balzata prima sul 2-0 e poi sul 4-2, subisce la rimonta della russa che effettua il sorpasso con un break decisivo sul 5-5 e poi chiude tenendo il tenendo il servizio a 0. Secondo set incredibile, con la Panova che vola sul 5-2 ma poi crolla sotto i colpi di Roberta, capace di annullare ben tre palle match. Terza partita all'insegna dell'equilibro, ma è ancora la russa ad andare avanti ma a farsi annullare il quarto match point sul 5-4: l'azzurra reagisce di nuovo e chiude dopo 3 ore e 15 minuti.

Tutto abbastanza facile invece per Sara Errani: la bolognese, numero 7 al mondo, liquida in meno di un'ora e mezzo la giovane Khromacheva, 236esima nel ranking Wta. Sarita domina il primo set, lasciando alla russa un solo gioco quando era già avanti 5-0. Seconda partita più equilibrata, con la Khromacheva che prima scappa sul 4-2 ma poi subisce la reazione dell'azzurra abile ad acciuffare l'avversaria sul 4-4 e poi chiudere alla prima occasione utile.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal