9 dicembre 2019
Aggiornato 05:00

Alonso si dà al ciclismo

Il pilota spagnolo della Ferrari, grande appassionato della bici, compie un grande gesto, sottolineato da diversi giornali iberici: ha stanziato i 6 milioni di euro necessari per salvare la Euskaltel Euskadi, squadra basca che avrebbo detto addio alla licenza World Tour dal prossimo 1 dicembre per mancanza di fondi

MADRID - Fernando Alonso si dà al ciclismo. Il pilota spagnolo della Ferrari, grande appassionato della bici, compie un grande gesto, sottolineato da diversi giornali iberici: ha stanziato i 6 milioni di euro necessari per salvare la Euskaltel Euskadi, squadra basca che avrebbe detto addio alla licenza World Tour dal prossimo 1 dicembre per mancanza di fondi. Alonso, che si allena tantissimo in bici e non ha mai nascosto l'amore per le due ruote, dovrebbe trasferire la sede della squadra nelle Asturie, la sua regione natale, e costruirà il gruppo attorno a Samuel Sanchez, storico capitano e medaglia d'oro alle Olimpiadi di Pechino 2008.

TOLLERANZA ZERO NEI CONFRONTI DEL DOPING - Nei prossimi giorni verrà formalizzato l'acquisto da parte del ferrarista della «Basque Cycling Pro Team», società proprietaria della squadra Euskaltel Euskadi. Alonso punterà su un principio fondamentale: «Trasparenza e tolleranza zero nei confronti del doping». Inoltre, con i nuovi introiti forniti dal pilota della Ferrari, verranno rispettati i contratti in essere gli atleti a libro paga fino al 2014 e 2015, come Igor Anton, Mikel Landa, Mikel Nieve e i fratelli Izaguirre.