20 settembre 2021
Aggiornato 22:00
Lo rivela Bloomberg

Adidas lancia la sfida a Nike

L'azienda tedesca entro cinque anni vuole diventare leader del settore «running» negli Stati Uniti, il più grande mercato su scala mondiale con un valore da 15 miliardi di dollari

NEW YORK - Il primato di Nike nel mercato americano delle scarpe da corsa potrebbe essere in pericolo. Adidas, sua principale rivale nel mondo, ha lanciato il suo attacco: entro cinque anni vuole diventare leader del settore 'running' negli Stati Uniti, il più grande mercato su scala mondiale con un valore da 15 miliardi di dollari. Lo rivela Bloomberg.

«ENERGY BOOST» - Una bella scalata, visto che la società tedesca oggi è al sesto posto con il 4,4 per cento delle vendite, contro il 54 per cento di Nike. La punta di diamante di questa guerra sono le 'Energy Boost', le scarpe da 150 dollari che promettono migliori performance e meno dispendio di energie durante la corsa. Adidas prevede di venderne, solo negli States, un milione di paia nel 2013 e lentamente di erodere il core business di Nike: come se, continua Bloomberg, la società del 'baffo' volesse andare in Germania (patria di Adidas) e cercare di strappare il primato nella vendita di scarpe da calcio, nel quale l'azienda tedesca è leader incontrastata nel mondo.

UNA CORSA «AFFOLLATA» - «È una montagna troppo ripida - ha detto Matt Powell, analista dell'agenzia di ricerche di mercato SportsOneSource - di tutte le categorie di calzature, [quella delle scarpe da corsa] è la più affollata [di competitor]. È difficile ottenere una grossa fetta di tale mercato dopo Nike». Ma sembra che Adidas non voglia indietreggiare neppure di un passo. Adesso non resta che aspettare e godersi la corsa, che ha tutte le caratteristiche di una maratona.