19 novembre 2019
Aggiornato 01:00

A Strasburgo trionfa la Schiavone

La 31enne tennista milanese si è imposta in finale sulla francese Alize Cornet, battendola con un doppio 6-4 al termine di un match durato un'ora e 43 minuti

STRASBURGO - E' Francesca Schiavone la regina del torneo Wta di Strasburgo. La 31enne tennista milanese si è imposta in finale sulla francese Alize Cornet, battendola con un doppio 6-4 al termine di un match durato un'ora e 43 minuti. Per l'azzurra, testa di serie numero due del tabellone, si tratta del quinto successo in carriera che arriva proprio alla vigilia del Roland Garros, lo Slam parigino che l'ha vista trionfare nel 2010 e che le era sfuggito in finale lo scorso anno.
Ed era proprio da quel magico 5 giugno di due anni fa che la Schiavone non riusciva a vincere un torneo. Quella di Strasburgo è la sua quinta gemma in carriera: oltre al Roland Garros, aveva vinto anche a Bad Gastein nel 2007, e a Mosca e Barcellona nel 2010. Quattro volte su cinque si è laureata regina sulla terra rossa (tranne a Mosca, dove vinse sul cemento). Lunedì, grazie alla vittoria di Strasburgo, riguadagnerà la 12esima posizione nel ranking Wta (ora è 14esima).

Diventano cinque le vittorie italiane nel 2012: oltre a quello di Francesca Schiavone, l'anno in corso ha registrato tre successi di Sara Errani (Acapulco, Barcellona e Budapest) e uno di Andreas Seppi (a Belgrado).