5 giugno 2020
Aggiornato 15:00
Tennis | WTA Barcellona

Sara Errani trionfa a Barcellona

La Cibukova travolta in finale. Italia prima per il quarto anno consecutivo. La 24enne azzurra succede nell'albo d'oro a Roberta Vinci, vincitrice a Barcellona nel 2009 e 2011, mentre nel 2010 ad imporsi era stata Francesca Schiavone

BARCELLONA - Il torneo Wta di Barcellona si tinge d'azzurro per il quarto anno di fila. Questa volta a trionfare è Sara Errani, numero 7 del seeding, che in finale travolge con un doppio 6-2 la slovacca Dominika Cibulkova (numero 3) in poco più di un'ora di gioco. La 24enne azzurra succede nell'albo d'oro a Roberta Vinci, vincitrice a Barcellona nel 2009 e 2011, mentre nel 2010 ad imporsi era stata Francesca Schiavone.

4° TITOLO IN CARRIERA - La Cibulkova non è mai riuscita a incidere con il servizio e con la sua arma preponderante, quel dritto con cui aveva fatto molto male a Vika Azarenka nel torneo di Miami, dove si era portata avanti per 6-1, 5-2 prima di subire il ritorno della numero1 del mondo. Il primo turno di servizio tenuto dalla slovacca è giunto nel terzo game del secondo set, quando ormai la Errani era avanti di un break. Troppo bassa la percentuale di prime della Cibulkova: solo 4 su 29 i punti conseguiti sulla seconda dalla slovacca, che sotto 1-5 ha annullato due matchpoint all'azzurra prima di arrendersi nel game successivo.
Un successo senza discussione al termine di un torneo perfetto per la Errani, che non ha ceduto neanche un set in tutta la settimana: per la 24enne bolognese si tratta del quarto titolo in carriera, il secondo stagionale dopo quello vinto ad Acapulco in finale sulla Pennetta. La vittoria odierna consentirà alla Errani di salire, a partire da lunedì, al numero 28 della classifica Wta, suo best ranking di sempre.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal