17 ottobre 2019
Aggiornato 23:00

Byron Moreno condannato per traffico di droga

L'arbitro è noto in Italia per la partita che ci costò il Mondiale del 2002 con la Corea del Sud

NEW YORK - Byron Moreno è stato condannato a due anni e mezzo di carcere per traffico di eroina. Questa la pena inflitta al 41enne ex arbitro ecuadoriano da una corte distrettuale di New York: Moreno era stato arrestato il 21 settembre 2010 all'aeroporto Jfk con sei chilogrammi di eroina nascosti all'interno di sacchetti di plastica attaccati al corpo sotto i vestiti. A gennaio, durante la detenzione, si era dichiarato colpevole davanti a un giudice di traffico di droga e da quel momento era rimasto in prigione in attesa della sentenza.

Moreno è tristemente noto ai tifosi italiani per la sua direzione di gara dell'ottavo di finale dei Mondiali 2002 tra gli azzurri di Trapattoni e la Corea del Sud. La partita finì ai supplementari con il successo per 2-1 dei coreani padroni di casa. Moreno si era reso protagonista di alcune decisioni che penalizzarono l'Italia, come l'espulsione di Francesco Totti per simulazione e l'annullamento di un gol valido a Damiano Tommasi.