14 luglio 2020
Aggiornato 01:30
Calcio | Inter

Zarate: «Tutti i giocatori vogliono giocare nell'Inter»

L'ultimo arrivato in casa nerazzurra: «La mia stora alla Lazio era finita». Gasperini per l'esordio sceglie il tridente. Zanetti: «Speriamo di avere il moto caldo»

MILANO - «Tutti i giocatori vogliono giocare in una grande squadra e l'Inter è una di queste». Mauro Zarate, ultimo arrivato in casa nerazzurra, è carico in vista della nuova stagione. «Ora comincia il bello - dice l'attaccante argentino ai microfoni di Studio Sport -. Dobbiamo far bene e lottare per vincere tutto. Sto bene qua e voglio dimostrare quanto valgo».
Zarate ripercorre le ultime fasi della trattativa che lo ha portato a indossare la maglia dell'Inter: «Ho capito nel primo giorno di ritiro che la mia storia alla Lazio era finita - spiega -. Il mio agente mi ha voluto fare uno scherzo, ma sapeva che era tutto fatto. Sono arrivato a Milano molto nervoso. Poi ci siamo visti e lui mi ha spiegato tutto. Ero felicissimo. Al primo incontro con il presidente Moratti mi tremavano le gambe».

Gasperini sceglie il tridente - A due giorni dal debutto in campionato dell'Inter, a Palermo, Gian Piero Gasperini ha potuto lavorare, per la seconda seduta consecutiva, con tutti gli uomini a disposizione, esclusi ovviamente gli infortunati. Hanno lavorato a parte Caldirola, Castellazzi, Cordoba, Chivu, Maicon, Motta, Poli e Viviano, tutti alle prese con acciacchi. Per gli altri, esercizi di possesso palla e una serie di partitelle che dovranno servire ad avere una manovra più fluida. Per quel che riguarda la formazione, Sneijder dovrebbe essere confermato a metà campo al fianco di Cambiasso, mentre in difesa sarà uno tra Ranocchia e Zanetti a sostituire Chivu. In avanti si profila un tridente con Zarate e Forlan sugli esterni e Milito centravanti.

Zanetti: «Speriamo di avere il moto caldo» - Il capitano dell'Inter Javier Zanetti è stato ospite nei box della Ferrari, nel corso della seconda sessione di prove libere per il Gran Premio di Monza. «Mi piace la Formula 1 e tifo Ferrari - ha spiegato il centrocampista argentino -, sono venuto altre volte all'autodromo, ma è sempre una grande emozione. Alonso e Massa e i tecnici fanno un grande lavoro di squadra, è davvero bello vederli all'opera». In vista del gran premio, Zanetti si augura che Alonso possa «fare una sorpresa e vincere», ma domenica l'argentino dovrà pensare al primo impegno di campionato dell'Inter a Palermo. «Speriamo di avere i motori caldi anche noi, ma si vedrà solo dopo la partenza - ha sorriso -. Inizia il campionato e siamo molto concentrati perchè vogliamo essere protagonisti, così come in Champions League».