20 gennaio 2020
Aggiornato 00:00
Trofeo Berlusconi: il Milan stende la Juve

Taiwo ko, stop di un mese. Si tratta per Aquilani

Per il giocatore rossonero distorsione alla caviglia. Berlusconi: «Aquilani ci interessa». El Shaarawy: «Torno tra due settimane»

MILANO - Franco Zavaglia, procuratore di Alberto Aquilani, è giunto presso la sede del Milan, dove presumibilmente incontrerà il vicepresidente rossonero Adriano Galliani per discutere il trasferimento al Milan del giocatore di proprietà del Liverpool. Nei confronti del centrocampista, da molti indicato come il famoso 'Mister X' del mercato rossonero, ha espresso il proprio apprezzamento anche il n.1 rossonero, il premier Silvio Berlusconi, a margine del match di ieri sera contro la Juventus.

Berlusconi: «Aquilani ci interessa» - «Alberto Aquilani è un giocatore interessante». Con queste parole Silvio Berlusconi, fermato dai cronisti all'ingresso dello stadio prima del Trofeo Berlusconi contro la Juventus, apre al centrocampista del Liverpool. Ma il presidente esclude gli arrivi di Ricardo Kakà e Mario Balotelli.
«Non credo che ci siano queste eventualità», glissa.
Berlusconi prosegue dichiarando a proposito delle strategie di mercato: «Stiamo vedendo, comunque crediamo di avere già una rosa forte e competitiva. Ma se dovesse capitare l'occasione giusta per rinforzarla ancora di più, in particolare a centrocampo, non ci tireremo indietro». Alla domanda se il Milan è il favorito per lo scudetto il presidente risponde: «Penso che sia competitivo. Cominciamo bene la stagione con la Supercoppa vinta a Pechino. Partiamo sempre per competere in tutte le competizioni a cui partecipiamo».
Nel trofeo Luigi Berlusconi - intitolato al padre del presidente del Consiglio - il Milan ha battuto la Juventus 2-1.

Trofeo Berlusconi: il Milan stende la Juve - Il Milan si aggiudica il Trofeo Berlusconi battendo la Juventus per 2-1. I rossoneri si impongono grazie alle reti di Seedorf e Boateng, per i bianconeri in gol Vucinic. E' stata una partita tutto sommato equilibrata: meglio gli uomini di Allegri nel primo tempo, la squadra di Conte ha reagito nella ripresa.
Milan subito in vantaggio all'8'. Abate lancia Boateng che, in acrobazia, fa partire un tiro al volo che s'insacca all'angolino: splendido l'1-0 per i rossoneri. Che replicano al 20' con Seedorf: l'olandese calcia una punizione perfetta che lascia immobile Buffon. Juve poco pericolosa, eccetto che in una circostanza: bella combinazione tra Vucinic e Marchisio, che scaglia un violento destro che si stampa sull'incrocio dei pali.
Nella ripresa i bianconeri si presentano più aggressivi e trovano il gol del 2-1: al 57' Del Piero serve Vucinic che batte Abbiati con un delizioso esterno destro. Nel finale altre palle gol: i bianconeri sfiorano il pari con Krasic (che calcia addosso ad Abbiati) e Del Piero, mentre il Milan va vicinissimo al 3-1 con Kinglsey Boateng (anche lui coglie un palo con una botta da fuori area) e Cassano.

El Shaarawy: «Torno tra due settimane» - Stephan El Shaarawy, promettente attaccante del Milan, oggi ha detto di stare bene e che dovrebbe tornare in campo «tra una-due settimane». El Shaarawy ha poi spiegato di essere stato «stupito da tutti i grandi campioni del Milan per la loro umiltà e disponibilità, come Seedorf e Ambrosini. Mi piace stare qui, mi trovo bene qui, è un ambiente totalmente diversi da quelli che avevo frequentato prima e sono contento». Sul mercato El Shaarawy non si sbilancia: «Non lo so se manca qualcosa, abbiamo fatto bene finora, andiamo avanti così. Aquilani? Meglio chiedere a chi di dovere», ha concluso il calciatore.

Taiwo ko, stop di un mese - Il Milan esce con le ossa rotte dalla sfida con la Juventus al Trofeo Berlusconi. Nel day after i riflettori rossoneri sono puntati sull'Istituto Ortopedico Galeazzi, dove i giocatori usciti malconci da San Siro hanno effettuato visite di controllo. Il bollettino ufficiale, pubblicato sul sito ufficiale del club, analizza uno per uno le condizioni degli infortunati.
Taye Taiwo ha subito un trauma distorsivo alla caviglia sinistra, per lui si prevede una prognosi di 30 giorni salvo complicazioni. Mark Van Bommel è reduce da una forte contusione al polpaccio che ha creato un danno muscolare; il giocatore verrà rivalutato tra 10 giorni. Mathieu Flamini dovrà effettuare ulteriori indagini cliniche strumentali; si valuterà poi un eventuale consulto specialistico per diagnosticare meglio l'infortunio subito. Preoccupano meno le condizioni di Kevin Prince Boateng: il centrocampista ha subito una contusione al polpaccio sinistro da valutare nei prossimi giorni.
Nel frattempo Zlatan Ibrahimovic prosegue nel lavoro riabilitativo e fisioterapico alla caviglia sinistra. Giovedì o venerdì verranno sciolti i dubbi sul suo eventuale utilizzo a Cagliari.