20 gennaio 2020
Aggiornato 00:30
Dopo l'insulto in diretta tv

La Coca Cola lascia a casa Rooney

La multinazionale non rinnova il contratto da 2,5 mln all'attaccante. Per la stampa inglese il Manchester United «punta» Marchisio

MANCHESTER - La Coca Cola ha deciso di non rinnovare il mega contratto di sponsorizzazione da 2,5 milioni di sterline (2,8 milioni di euro circa) a Wayne Rooney, dopo l'insulto in diretta tv dell'attaccante del Manchester United. Già l'anno scorso il famoso calciatore della Nazionale inglese, 25 anni, si era attirato furenti critiche per avere tradito la moglie con due prostitute.

«VITTORIA PER LA DECENZA» - Secondo il Mail on Sunday, la decisione della multinazionale di interrompere il contratto da 600mila sterline (quasi 700mila euro) l'anno e ogni rapporto con la star inglese, la cui immagine era su tutte le lattine e bottiglie della bevanda in Gran Bretagna, è una «vittoria per la decenza».
Rooney, che guadagna 250mila sterline (280mila euro) a settimana con il Manchester United, non è certo a corto di liquidi, tanto più che la Nike, altro suo sponsor principale, il produttore di giochi per computer Ea Sports e l'editore Harper Collins restano al suo fianco.

MARCHISIO - Ci sarebbe il nome di Claudio Marchisio in cima alla lista degli acquisti del Manchester United per la prossima stagione. Secondo il sito inglese TalkSport, infatti, i Red Devils avrebbero mandato domenica sera all'Olimpico di Roma degli osservatori per capire le qualità del centrocampista che piace - e tanto - ad Alex Fegruson. La Juventus difficilmente si priverà di Marchisio che è blindato da un contratto fino al 2014 e una valutazione intorno ai 17 milioni di euro.