23 maggio 2019
Aggiornato 05:30
Ciclismo

Caso Contador: L'Uci si rivolge al Tas contro l'assoluzione

La federazione spagnola lo ha scagionato per la positività al Tour. La vicenda rischia ora di complicare i piani stagionali del ciclista

PARIGI - L'Unione ciclistica internazionale (UCI) ha deciso di presentare ricorso presso il Tribunale per gli arbitrati sportivi di Losanna in merito all'assoluzione sancita dalla commissione disciplinare della federazione spagnola nei confronti di Alberto Contador, positivo al clenbuterolo in occasione di un controllo effettuato lo scorso 21 luglio durante il Tour de France, vinto (per la terza volta in carriera e la seconda di fila) proprio dal ventottenne di Madrid.

«ASSOLTO» - La difesa di Contador (passato in estate dall'Astana alla Saxo Bank) ha portato avanti con successo la tesi della contaminazione alimentare e la federciclismo spagnola ha assolto l'atleta lo scorso 15 febbraio. Ricevuto e «studiato a fondo» il dossier della federazione spagnola, l'Uci ha deciso di presentare appello al Tas proprio nell'ultimo giorno consentito.
La vicenda rischia ora di complicare i piani stagionali di Contador, che in questo modo non avrà la certezza di partecipare al prossimo Tour.