1 giugno 2020
Aggiornato 11:30
Scherma

FIS, torna a riunirsi nel week end il consiglio federale

In agenda la programmazione economica dell’anno pre-olimpico

ROMA - Si riunirà a Jesi (An) sabato e domenica il Consiglio federale. La seduta sarà incentrata sulla programmazione sia economica che tecnica del 2011, anno di qualificazione olimpica.
L’ordine del giorno infatti, tra i 36 punti, prevede quelli relativo al bilancio di previsione 2011, alle delibere quadro ed agli impegni di spesa nei vari settori, oltre alla programmazione tecnica di ogni singola arma.
«Il prossimo è un anno particolarmente importante. – spiega il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso -. I nostri atleti saranno infatti impegnati nella corsa alla qualificazione olimpica. Sta a noi, come Federazione, programmare bene ogni cosa per consentire loro di affrontare al meglio la stagione. Ovviamente bisognerà pensare anche al settore giovanile ed al mantenimento degli standard relativi all’attività agonistica a tutti i livelli».
Il Consiglio federale affronterà anche le tematiche relative all’area tecnico-sportiva ed a quella della «preparazione olimpica» che vede, tra gli altri punti, la compilazione e definizione delle liste degli atleti d’interesse olimpico, d’interesse nazionale e d’interesse federale.
I consiglieri federali affronteranno inoltre il punto riguardante la convenzione tra la FederScherma e l’Associazione Italiana Maestri di Scherma.
La seduta di questo week end sarà, infine, utile per l’indizione dell’Assemblea ordinaria biennale, oltre che per il riconoscimento e l’affiliazione di nuove società schermistiche.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal