20 novembre 2019
Aggiornato 04:30

Stoccolma perde Powell, salta la sfida con Bolt e Gay

Il Giamaicano rinuncia per infortuni, forte risentimento alla schiena e alle gambe: «Sono distrutto»

STOCCOLMA - Asafa Powell è stato costretto a rinunciare alla sfida con Usain Bolt e Tyson Gay prevista per il meeting in programma domani a Stoccolma. Lo sprinter giamaicano, ex primatista del mondo, ha rinunciato ai 100 metri più attesi dell'estate per un forte risentimento alla schiena e alle gambe. Powell si è detto «distrutto» per la scelta obbligata: «Ero impaziente di correre contro Usain e Tyson», ha detto riferendosi al recordman giamaicano e al miglior sprinter statunitense, «ma con questi infortuni sarebbe stato difficile anche finire la gara». I guai fisici di Powell erano iniziati lo scorso mese con un leggero fastidio agli adduttori accusato nel meeting di Parigi. I tre re della velocità non si sfidano nella stessa gara dai Mondiali dello scorso anno.