19 gennaio 2020
Aggiornato 22:30
Sport. Ciclismo

Criterium Adelaide: doppietta Sky e Armstrong attacca

Henderson e Sutton beffano i big e fanno festa per il nuovo team

ADELAIDE - Lance Armstrong ha mostrato un'ottima condizione animando una lunga fuga nel Cancer Council Helpline Classic, criterium disputato oggi ad Adelaide in vista del Tour Down Under. Il texano, che alla vigilia della corsa aveva detto di volersi nascondere nel gruppo, insieme ad altri quattro compagni di avventura ha recitato un ruolo da protagonista per 11 dei 30 giri del percorso, che in totale ha portato a percorrere 51 chilometri.

Rientrato nei ranghi, Armstrong si è accontentato di portare al traguardo la prima corsa della sua nuova squadra, la Radioshack, assistendo alla doppietta di un'altra formazione esordiente, il Team Sky. La formazione britannica ha piazzato una doppietta in volata con il neozelandese Gregory Henderson primo davanti all'australiano Christopher Sutton. Terzo il tedesco Andre Greipel (High Road) davanti ai quattro migliori velocisti australiani in circolazione: nell'ordine Robbie McEwen (Katusha), Baden Cooke (Saxo), Graeme Brown (Rabobank) e Allan Davis (Astana). Decimo e migliore degli italiani Manuel Cardoso (Fuji-Servetto).

«A volte è meglio stare in un gruppetto piuttosto che combattere con altri 100 su ogni singola curva», ha detto Armstrong a fine gara provando a spiegare il suo cambio di strategia: «Avevo un po' voglia di pedalare in un gruppetto così», ha aggiunto, «e abbiamo resistito più di quanto credevamo. Io? Mi sento bene, mi sonoa allenato duramente e con intensità. Mi sento forte». Soddisfazione e sorpresa, invece, per Henderson: «Prima della gara abbiamo fatto una riunione di squadra e ci siamo detti che volevamo solamente fare presenza per il Team Sky», ha detto il vincitore, «poi uno di noi ha detto che vincere al debutto sarebbe stato un sogno. Ce l'abbiamo fatta ed è incredibile».