29 marzo 2020
Aggiornato 21:00
Sport. Atletica

Caso Semenya, comitato Sudafrica avvia audizioni

Si cercherà di chiarire ruolo del presidente della federatletica

Johannesburg (Sudafrica) - Il comitato olimpico sudafricano ha avviato le audizioni sulla gestione del caso di Caster Semenya da parte della federatletica nazionale. Un portavoce di South African Sports Confederation and Olympic Committee ha fatto sapere che le indagini dovrebbero protrarsi fino all'inizio della prossima settimana.

Il comitato di Johannesburg in particolare cercherà di chiarire il ruolo ricoperto nella vicenda dal presidente federale Leonard Chuene, finito nell'occhio del ciclone dopo avere ammesso di avere taciuto circa i test a cui la 18enne Semenya era stata sottoposta in patria per chiarire l'effettiva natura sessuale dell'atleta.

Semenya, 18 anni, ha conquistato l'oro negli 800 metri femminili ai Mondiali disputati a Berlino nel mese di agosto. La Iaaf, la federatletica internazionale, prima dei Mondiali aveva ordinato altri controlli sull'atleta. Secondo la stampa australiana Semenya sarebbe affetta da una particolare forma di ermafroditismo.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal