4 aprile 2020
Aggiornato 05:30
Sport. Atletica

Caster Semenya accolta trionfalmente a Johannesburg

Più di mille tifosi hanno atteso il ritorno della 18enne

JOHANNESBURG - Circa mille tifosi hanno atteso il ritorno di Caster Semenya dalla Germania. La medaglia d'oro negli 800 metri ai Mondiali di atletica di Berlino, è tornata con la nazionale sudafricana con un volo dalla Germania e all'aeroporto di Johannesburg ha trovato tantissimi tifosi festanti, che ballavano e cantavano.

Molti i cartelli presenti per ringraziare la 18enne come «Caster, la nostra first lady dello sport» ed altri provocatori come quello esposto da alcune ragazze con su scritto «Se Caster è un ragazzo, lo siamo anche noi». La Semenya è stata coinvolta dalle polemiche dopo il successo ottenuto a Berlino, ed è finita al centro di un'inchiesta della federazione internazionale (Iaaf) dopo i dubbi sollevati sul suo genere sessuale. I risultati dei test condotti da ginecologi, endocrinologi e psicologi si conosceranno solo tra alcune settimane.

«E' la nostra eroina. E' la nostra figlia africana, non c'è alcun dubbio a riguardo», ha detto Michael Masdmola, arrivato dalla provincia del Limpopo, di cui è originaria anche Semenya.

Semenya e le altre due medaglie d'oro sudafricane, Mbulaeni Mulaudzi e Kgotso Mokoena, saranno ricevuti anche dal Presidente Jacob Zuma nel Palazzo presidenziale di Pretoria. Stando a quanto precisato nel comunicato diffuso ieri dall'ufficio presidenziale, Zuma vuole «congratularsi per le loro prove di alto livello a Berlino».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal