24 giugno 2024
Aggiornato 07:30
La Ferrari incassa il no della Williams

Schumi non proverà F60

Il patron Frank Williams: «Nessuna differenza con Alguersuari»

LONDRA - Michael Schumacher non potrà collaudare la Ferrari F60 prima del Gran Premio d'Europa in seguito alla risposta negativa della scuderia Williams, che ha respinto la richiesta di una deroga ai regolamenti sui collaudi avanzata dalla casa di Maranello. Lo riferisce l'edizione online del magazine Autosport, che riporta alcune dichiarazioni del patron del team britannico, Frank Williams.

«Sebbene diamo il bentornato in Formula 1 a Michael Schumacher, sta di fatto che è strettamente proibita qualsiasi forma di test su pista durante la stagione», ha detto Williams, «è una regola stabilita chiaramente dalla Fia ed è stata accettata da tutte le scuderie».

Schumacher, che nel Gran Premio d'Europa del 23 agosto rimpiazzerà l'infortunato Felipe Massa tornando in Formula 1 a tre anni dal ritiro, la scorsa settimana ha provato sul circuito del Mugello una vecchia F2007 equipaggiata, secondo quanto fatto sapere dalla Ferrari, con gomme da Gp2.

PRECEDENTE ALGUERSUARI - Williams a tal proposito ha fatto riferimento alla situazione del pilota spagnolo Jaime Alguersuari, ingaggiato dalla Toro Rosso a stagione in corso: «E' per questo motivo che Alguersuari, che ha guidato una macchina di Formula 1 per la prima volta in vita sua nel Gran Premio d'Ungheria, non ha avuto l'opportunità di familiarizzare con la Toro Rosso prima del suo debutto in gara», ha affermato il patron della scuderia britannica: «La Williams non vede differenza tra la situazione di Alguersuari e quella di Schumacher e ritiene che qualsiasi eccezione creerebbe un precedente», ha detto ancora Frank Williams. Per ottenere una deroga e consentire a Schumacher di girare in test privati con la F60 la Ferrari avrebbe dovuto avere il consenso unanime di tutte le scuderie del Mondiale.