19 novembre 2019
Aggiornato 19:30

Golden Gala con Powell, per Bolt si continua a sperare

Tra le star presenti Isinbayeva, Saladino e Bekele

ROMA - Rischia di sfumare il sogno di una sfida all'Olimpico di Roma tra i due giganti giamaicani della velocità, Usain Bolt e Asafa Powell. Il Golden Gala del prossimo 10 luglio, presentato stamani a Roma alla presenza del direttore generale Gigi d'Onofrio e del presidente Fidal Franco Arese, al momento si è assicurato la presenza del solo Powell.

Per Bolt, primatista del mondo e olimpionico dei 100 e dei 200 a Pechino 2008, si cercherà di trattare ancora nelle prossime settimane. Oltre ai migliori italiani prenderanno parte al Golden Gala (via alle 19.30, diretta su Rai Tre dalle 20.30) la russa Yelena Isinbayeva (asta), l'etiope Kenesisa Bekele (olimpionico dei 10.000 e 5.000 metri), la croata Blanka Vlasic (alto) e il panamense Irving Saladino (salto in lungo).

Saladino raccoglierà la sfida dello statunitense Dwight Phillips, mentre l'azzurro Andrew Howe assisterà alla gara dalla tribuna. Confermata anche la presenza dei giavellottisti Tero Pitkamaki (Finlandia) ed Andreas Thorkildsen (Norvegia), mentre nei 3.000 siepi femminili ci sarà la russa Gulnara Galkina (nei 1.500 corre la kenyana Nancy Lagat). Tra i migliori italiani ci saranno la quattrocentista Libania Grenot, la primatista italiana del siepi Elena Romagnolo, le ottocentiste Elisa Cusma e Daniela Reina ed i velocisti Simone Collio, Fabio Cerutti, Emanuele Di Gregorio e Jacques Riparelli.