28 gennaio 2020
Aggiornato 00:30

Corte di Giustizia: restituiti i 3 punti al Pescara, respinto il ricorso di Fortunato

ROMA - La Corte di Giustizia Federale, riunitasi nel pomeriggio a Roma, ha respinto il ricorso presentato dal calciatore del Delfino Pescara 1936, Daniele Fortunato, e confermato la sanzione di 6 mesi di squalifica e 5.000 Euro di ammenda. Parzialmente accolto il ricorso della società di appartenenza alla quale è stata ridotta l’ammenda a 5.000 Euro e restituiti i 3 punti di penalizzazione in classifica.

Con riferimento alla vicenda GEA World, la Corte ha inflitto 4 anni di sospensione dall’Albo degli Agenti procuratori e 250.000 Euro di sanzione ad Alessandro Moggi, 18 mesi e 100.000 Euro a Francesco Zavaglia, 12 mesi e 50.000 Euro a Pasquale Gallo. Prosciolto invece Riccardo Calleri.