16 ottobre 2021
Aggiornato 11:30
Nazionale Olimpica

L'Olimpica pareggia contro la Romania 1-1

Ufficiale la lista dei 18+4 per Pechino

Finisce 1-1 l’ultimo test amichevole della Nazionale Olimpica prima della partenza per Pechino. Con il pareggio di Pistoia contro la Romania si chiude, dunque, la prima fase della preparazione e si apre la strada che porta verso i Giochi e al debutto del 7 agosto contro l’Honduras. A fine gara Casiraghi ha comunicato la lista dei 18 giocatoti più 4 riserve che venerdì partiranno per la Cina. I diciotto sono: Abate (Milan), Acquafresca (Cagliari), Bocchetti (Genoa), Cigarini (Parma), Coda (Udinese), Consigli (Atalanta), Criscito (Genoa), De Ceglie (Juventus), De Silvestri (Lazio), Dessena (Parma), Giovinco (Juventus), Marchisio (Juventus), Montolivo (Fiorentina), Motta (Udinese), Nocerino (Palermo), Rocchi (Lazio), Rossi (Villareal), Viviano (Brescia).

Le quattro riserve: Candreva, Ranocchia, Russotto, Sirigu. Non era importante il risultato, questa sera; Casiraghi aspettava altre indicazioni e le ha avute a giudicare dalla soddisfazione mostrata a fine gara: «Abbiamo lavorato tanto negli ultimi due giorni – ha dichiarato il tecnico – e sapevo che avremmo fatto fatica; è stata però un’ottima partita, abbiamo avuto tante occasioni da gol fallite, palloni che, quando staremo meglio, speriamo di buttare dentro.
Alle Olimpiadi mancano 17 giorni e molte cose possono migliorare sul piano della condizione fisica, ma dovremo anche imparare ad evitare qualche piccolo errore. Noi abbiamo una squadra con giocatori di talento, sono però molto giovani ed hanno bisogno di tempo per crescere e migliorare; andare a Pechino è già una soddisfazione, non abbiamo un obiettivo preciso, la medaglia per ora è solo un sogno».

Azzurrini in campo con il collaudato 4-3-2-1: Viviano in porta, in difesa da destra De Silvestri, Coda, Criscito, De Ceglie; a centrocampo Marchisio, Cigarini, Nocerino, quindi Giovinco e Rossi alle spalle della punta più avanzata, Rocchi. Nella formazione di partenza manca Montolivo, bloccato dalla febbre. Al 39’ arriva il gol del vantaggio azzurro: Rossi difende bene il pallone, poi trova lo spazio giusto, si libera al tiro e di sinistro realizza. Nella ripresa spazio alle sostituzioni: prima Motta per Coda, Dessena per Marchisio e Consigli per Viviano; al 15’ tocca anche a Bocchetti per Criscito, Acquafresca per Rocchi e Abate per Rossi. Quindi ecco Ranocchia e Russotto. Al 42’ arriva il pareggio della Romania, ma in chiusura di gara, al 45’, De Ceglie colpisce la traversa e al 46’ Acquafresca sfiora il gol della vittoria, a dimostrazione che la squadra c’è e che la qualità di questo gruppo non si può mettere in discussione.