16 ottobre 2021
Aggiornato 03:30
Nazionale Under 19

Domani semifinale contro l’Ungheria. Rocca: «Gruppo motivato e preparato»

Prima delle due semifinali in programma, l’altra vede impegnate Germania e Repubblica Ceca

Giornata di vigilia per la Nazionale Under 19 impegnata nei Campionati Europei in corso di svolgimento in Repubblica Ceca. Domani, infatti, gli Azzurrini di Francesco Rocca scenderanno in campo a Plzen alle 17.30 (diretta su Eurosport) per affrontare i pari età dell’Ungheria nella prima delle due semifinali in programma (l’altra vede impegnate Germania e Repubblica Ceca).

Dopo aver conquistato il primo posto nel girone di qualificazione davanti ai padroni di casa, all’Inghilterra e alla Grecia, l’Italia affronta gli ungheresi, secondi nel proprio raggruppamento dietro i tedeschi e capaci di eliminare i campioni in carica della Spagna, in una gara che si prospetta molto difficile e combattuta: «Abbiamo visionato alcuni filmati dell’Ungheria – esordisce Rocca – ed abbiamo visto che è una squadra molto forte e aggressiva. D’altronde, tutte le squadre che arrivano a questo livello sono straordinariamente motivate e competitive». È comunque fiducioso il tecnico federale sulla gara di domani: «Le condizioni generali della squadra sono buone, la cosa importante sarà far tesoro dei nostri errori per evitare di ripeterli, perché per vincere bisogna essere quasi perfetti. Nelle altre gare abbiamo concesso qualcosa di troppo soprattutto sulle fasce laterali; tuttavia credo molto nelle potenzialità di questo gruppo che, complice anche l’emozione a cui sono stati sottoposti i ragazzi, non ha ancora espresso pienamente tutto il suo potenziale».

Il comportamento tenuto finora dalla Nazionale è stato comunque apprezzato dal tecnico laziale: «Siamo soddisfatti di quello che abbiamo fatto fino a questo punto, perché l’obiettivo minimo che ci eravamo prefissati, e cioè la qualificazione ai prossimi Mondiali Under 20, lo abbiamo raggiunto; tutti i ragazzi mi stanno dando le risposte che cercavo, sono molto motivati e disciplinati dentro e fuori dal campo, e speriamo che il lungo lavoro di preparazione a cui sono stati sottoposti possa dare i propri frutti. Nelle tre gare del girone abbiamo spesso cambiato modulo per adattarci alle esigenze di ciascun incontro a dimostrazione dell’ottima condizione atletica di tutto il gruppo». Nella gara di domani contro l’Ungheria l’Italia dovrà fare a meno dello squalificato Mazzarani, espulso nella precedente gara contro la Repubblica Ceca; l’arbitro dell’incontro sarà il norvegese Moen.