Viver bene

Emicrania, eliminare il dolore con il massaggio TuiNa

L’insegante di Tui-Na Marco Superbi mostra a Diario Salute TV come eseguire il massaggio per eliminare il dolore nei pazienti affetti da emicrania

Nel trattamento di un’emicrania generica che colpirà particolarmente un lato della nostra testa, utilizzeremo dei punti distali per iniziare a far scendere il dolore, spiega Marco Superbi insegnate di Tui-Na.

I punti di vescia Biliare
«Tendenzialmente useremo un punto che si trova tra i due metatarsi del quinto e quarto dito: vescica biliare 41 (BL 41). Potremmo usarlo lateralmente solo dalla parte in cui avvertiamo il dolore o da entrambi i lati. Il massaggio che andremo a eseguire verrà eseguito in senso orario per circa un minuto alternato da delle pressioni».

Il trattamento del fegato
«Qualora la sensazione di cefalea fosse molto forte e coinvolgesse anche la zona oculare possiamo aggiungere un punto tra il primo e il secondo dito sempre al fondo dei due metatarsi che è fegato 3 (LV-3). Questo è un punto molto famoso per la cefalea e, anche questo verrà massaggiato in senso rotatorio, orario, intervallato da delle pressioni per circa un minuto. Lo scopo di questi punti è portare il carico del fastidio dell’emicrania verso il fondo del corpo, quindi sfruttare i meridiani per cercare di sfruttare la sensazione di cefalea».

Il triplice riscaldatore
«Possiamo combinare l’azione di questi punti con una zona di punti dell’avambraccio che appartengono al triplice riscaldatore. Questo meridiano, che parte dal quarto dito della mano e che passa dietro l’orecchio fino ad arrivare al lato della testa. Verrà stimolato con un impastamento mobile su tutto il tratto dell’avambraccio avanti e indietro e trasversalmente. Quindi facendo scorrere il pollice su tutti i muscoli dell’avambraccio. Eseguiremo questo per circa mezzo minuto per poi portarci a lavorare direttamente la zona colpita dall’emicrania.

Il massaggio della parte colpita dal dolore
«Faremo un massaggio circolare delle tempie con le tre dita o il fianco del pollice, oppure massaggiando facendo scorrere le dita dal fianco dell’occhio verso il retro dell’orecchio. Dopo di che dedicheremo a un massaggio laterale della testa, passando dietro l’orecchio per agganciare il collo e massaggiare i trapezi. Termineremo con una pressione impastata del punto vescica biliare 21 (BL-21)», conclude Superbi.