5 giugno 2020
Aggiornato 08:00
Sovrappeso e obesità

La pillola per dimagrire esiste davvero

Un nuovo studio sulla lorcaserina suggerisce che è efficace per perdere peso e combattere l'obesità e non provocherebbe danni cardiaci a chi la assume

Obesità
Obesità Shutterstock

Si parla spesso della pillola «magica» che possa mettere la parola fine ai chili di troppo, sovrappeso e obesità. Ma esiste davvero una pillola del genere. Secondo gli scienziati sì. Un ampio studio, infatti, riporta che c’è una pillola dimagrante che potrebbe rappresentare una svolta nella lotta all’obesità. Questa pillola, poi, pare non causi problemi cardiaci gravi a chi la prende per un periodo prolungato.

La pillola
Il principio attivo è la lorcaserina, in commercio negli Usa dal 2013. Il farmaco, assunto due volte al giorno, sopprime l’appetito agendo sul cervello per creare una sensazione di sazietà. Uno studio americano ha fornito a 12mila persone obese o sovrappeso la pillola o un placebo e chi ha preso la lorcaserina ha perso in media quattro chili in 40 mesi. La pillola, approvata dalla FDA nel 2012 per l’uso negli adulti, è in vendita negli Usa dal 2013 al costo di 220- 290 dollari al mese.

Lo studio
Questa ricerca che si è focalizzata sugli effetti cardiovascolari a lungo a termine è stata guidata dalla dott.ssa Erin Bohula, del Brigham and Women’s Hospital di Boston, ed è stata pubblicata sul New England Journal of Medicine ed è stata ripresa dal quotidiano The Guardian.

I risultati
Secondo lo studio, il 39% dei partecipanti che hanno assunto lorcaserina ha perso almeno il 5% del peso iniziale, contro il 17% di coloro che hanno assunto il placebo. Su 3.270 partecipanti sono stati condotti test di funzionalità cardiaca e non sono stati rilevati variazioni significative sui due gruppi. Sono stati rilevati pensieri suicidi in 21 persone che assumevano lorcaserina contro 11 del nel gruppo che assumeva placebo. «Tra i pazienti obesi o sovrappeso con malattie arteriosclerotiche cardiovascolari o fattori di rischio cardiovascolari multipli, curati con dieta ed esercizio – riporta lo studio – coloro che hanno assunto la lorcaserina hanno registrato tassi superiori di perdita di peso migliori rispetto a chi ha assunto un placebo nel follow-up mediano di 3,3 anni. La perdita di peso superiore è stata ottenuta senza un concomitante aumento del rischio di eventi cardiovascolari».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal