12 dicembre 2018
Aggiornato 17:30

Bastano 3 giorni d’ufficio per dire addio ai benefici delle ferie

Uno studio mostra che, purtroppo, i benefici delle ferie o di una vacanza si dissolvono dopo soli tre giorni dal rientro in ufficio o comunque al lavoro
Le vacanze fanno bene alla salute?
Le vacanze fanno bene alla salute? (Shutterstock.com)

ROMA – Le sogniamo e la agogniamo tutto l’anno le benedette ferie o vacanze. E poi, oltre che finire in fretta – troppo in fretta – a quanto pare i possibili benefici che avevamo ottenuto dallo staccare la spina spariscono letteralmente dopo soli tre giorni d’ufficio o comunque dalla ripresa del lavoro. Una bella beffa, insomma. Ma, purtroppo, è quanto emerge da un nuovo studio dell’American Psychological Association (APA).

La ricarica
Un po’ come gli smartphone ‘mangia batteria’, noi esseri umani ci scarichiamo facilmente. Ma teniamo duro e arriviamo, la lingua penzoloni, al giorno delle ferie. Così, potendocelo permettere, ci prendiamo una bella vacanza che ci possa ricaricare. E se questo fa davvero sì che riprendiamo le forze sia fisiche che mentali, la ricarica che abbiamo ottenuto si esaurisce nel tempo di dire ‘sono tornato’.

Il sondaggio
Gli esperti dell’APA hanno condotto un sondaggio per comprendere quali fossero i benefici di una vacanza e quanto questi durassero. Anche se la maggior parte dei partecipanti (il 68%) ha risposto che al rientro si sente più efficiente e meno stressato, ha anche affermato che i loro datori di lavoro non li incoraggiano a prendersi una pausa dal lavoro per rilassarsi. E che questo ‘stato di grazia’ dura come un lampo. «Le persone hanno bisogno di tempo libero dal lavoro per riprendersi dallo stress e prevenire il burnout», ha sottolineato il dott. David Ballard, che dirige il Centro per l’eccellenza organizzativa dell’APA. Tuttavia, le proprietà rigeneranti di una vacanza non funzionano così bene se le persone non si sentono a proprio agio o non sono incoraggiate a prendersi una pausa dal lavoro. Poi c’è anche da tenere in conto di un 30% degli intervistati che ha confessato di essersi ritrovati a fare più lavoro di quello che avevano programmato per quel giorno e una persona su cinque si trovava ancora stressata dal lavoro durante le vacanze. Infine, più del 40% dei lavoratori americani ha dichiarato di «aver paura» di tornare in ufficio dopo un periodo di sospensione. Insomma, l’incubo del tornare al lavoro è una realtà per molti.