21 febbraio 2019
Aggiornato 23:00

Shiatsu: tutto quello che c'è da sapere, cos'è e a cosa serve, i benefici

Lo Shiatsu è una tecnica che affonda le sue radici nell’antica civiltà Giapponese. Utilizzata da secoli, ora la scienza ne conferma le sue virtù terapeutiche.

Benefici dello shiatsu
Benefici dello shiatsu Shutterstock

Lo Shiatsu, a differenza di quanto comunemente si crede, non è una tecnica millenaria. Tutt’altro. Nasce in tempi decisamente più moderni, intorno VI secolo, momento in cui si diffonde esclusivamente in Giappone. Non è un massaggio – checché se ne dica – ma una tecnica manipolatoria volta al benessere generale. Ecco tutti i benefici della pratica.

Un mix con la medicina tradizionale cinese
È vero: stiamo parlando di una pratica che nasce in Giappone ma il paradosso è che attinge quasi totalmente da una scienza molto più antica che proviene dalla Cina: la millenaria medicina cinese. Pare che sia stata portata nel VI secolo grazie ad alcuni monaci buddisti che si sono stabiliti in Giappone. Ma prima del 1911 non era particolarmente diffusa perché solo in quell’anno venne riconosciuta l’agopuntura e venne data la possibilità di utilizzare tutte le tecniche affini come lo Shiatsu. Quest’ultimo riconosciuto ufficialmente soltanto nel 1964.

Cos’è lo Shiatsu
La tecnica, una volta riconosciuta, venne descritta come «una forma di manipolazione che si esercita con i pollici, le altre dita e i palmi delle mani senza l'ausilio di strumenti, meccanici o d'altro genere. Consiste nella pressione sulla cute intesa a perseguire e conservare lo stato di salute dell'individuo nella sua interezza».

Come si è diffusa negli anni
Fu necessario attendere il 1940 affinché lo Shiatsu fosse conosciuto anche altrove. Il merito pare essere di Tokujiro Namikoshi. Ma è grazie al Maestro Shizuto Masunaga, suo collaboratore, se oggi abbiamo a disposizione un metodo basato sulla visione energetica del ricevente. Ed è per merito suo se in Italia si comincia a parlare di Shiatsu intorno agli anni settanta.

I principi dello Shiatsu
Lo shiatsu è una tecnica molto rilassante che offre tanti benefici per l’organismo. Primo fra tutti la riduzione dello stress, dell’ansia e della paura. La pressione esercitata con le dita agisce su precisi punti dei meridiani energetici e, un po’ come nel caso dell’agopuntura, attraverso questi è possibile trattare una grande varietà di disturbi.

La teoria dei meridiani
Secondo le medicine orientali, tutto il nostro corpo è pervaso da particolari canali denominati meridiani energetici. In questi scorre l’energia – Ki in Giapponese. Se tale energia viene bloccata per cause fisiche o emotive si crea uno squilibrio che può interessare la zona coinvolta o altre parti del corpo. A lungo andare si può incappare in disturbi più seri. La manipolazione Shiatsu e in grado di agire direttamente sui blocchi energetici riportando il flusso energetico alla normalità. Dobbiamo pensare all’energia dei canali un po’ come quella dei corsi d’acqua. Se c’è un impedimento allo scorrere dell’acqua è possibile che la parte che si trova prima del blocco sia straripante, mentre quella successiva in piena secca.

L’efficacia dello Shiatsu
Secondo un recente studio revisionale che ha valutato 1714 studi scientifici, le prove di efficacia più evidenti riguardavano «il controllo del dolore (in particolare la dismenorrea, la schiena e il lavoro), la nausea postoperatoria e il vomito. Inoltre la prova di qualità ha trovato miglioramenti nel sonno negli anziani istituzionalizzati. Sono state evidenziate variabili / scarse qualità per i sintomi della malattia renale, la demenza, lo stress, l'ansia e le condizioni respiratorie. Gli strumenti di valutazione possono essere inadatti per alcuni progetti di studio», concludono i ricercatori.

[1] BMC Complement Altern Med. 2011; 11: 88. Published online 2011 Oct 7. doi:  10.1186/1472-6882-11-88 PMCID: PMC3200172 The evidence for Shiatsu: a systematic review of Shiatsu and acupressure Nicola Robinson,#1 Ava Lorenc,corresponding author#1 and Xing Liao#2