26 giugno 2017
Aggiornato 07:00
Bellezza

Tips & Tricks: 3 modi per sfruttare i benefici del burro di karitÚ

Tre trucchi e consigli per sfruttare al massimo i benefici del burro di karitÚ

Gli usi e benefici del burro di karitŔ
Gli usi e benefici del burro di karitŔ (Shutterstock.com)

Chi non ha mai sentito parlare del famoso burro di Karité? Si tratta di un composto estratto da un arbusto africano, la Vitellaria Paradoxa. È possibile che molti di voi lo conoscano con il nome di Shea Butter. Nei cosmetici viene riportato con il nome di Butyrospermum Parkii Butter. È conosciuto da anni per le sue eccellenti proprietà cosmetiche. Ecco come sfruttarle al meglio.

Come si ricava il burro di Karité?
Il burro viene estratto dal nocciolo. La tradizione vuole che le donne del posto siano incaricate di raccogliere i frutti, eliminare la polpa e mettere da parte la noce interna che verrà essiccata al sole. Questa viene poi macinata e lavorata sapientemente a mano, fino a che la parte grassa non si separi totalmente dall’acqua residua. Al termine il burro viene fuso a basse temperature per eliminare le impurità. Ne deriva un prodotto grezzo di colore giallognolo.

Come si trova in commercio
Per quello che si trova in commercio le procedure di estrazione sono totalmente differenti ed è raro trovare il burro grezzo. Molto più facilmente si trova quello deodorizzato (privato del suo sapore dolciastro) e sbiancato.

Il burro di karité come antirughe naturale
Il burro di karité è un prodotto particolarmente nutriente per il viso, riesce a contrastare la formazione di rughe e protegge la pelle dagli agenti atmosferici. Usarlo a tale scopo è semplicissimo: fanne sciogliere 35 grammi a bagnomaria e, al termine, unisci 10 ml di olio di jojoba. Versalo in un barattolino (meglio se di vetro) e mescola bene. Quando sarà quasi totalmente raffreddato unisci alcune gocce di olio essenziale di arancio e cipresso per potenziare l’effetto antirughe.

Uno scrub per il corpo
Con il burro di karité puoi preparare uno scrub per il corpo da utilizzare almeno una volta a settimana. Sciogli 100 g di burro di karité a bagnomaria, quindi unisci 35 ml di olio extravergine di oliva e un cucchiaio di zucchero di canna quando il composto si sarà raffreddato. Aggiungi 15 gocce di olio essenziale di limone (non di più!) per aumentare l’effetto esfoliante.

Trattamento di bellezza per capelli
Infine, il burro di karité si può trasformare in un vero e proprio trattamento di bellezza per i tuoi capelli. Specie se sono secchi e sfibrati. Prepara una crema morbida da applicare su tutta la chioma miscelando burro di karité e olio di sesamo. Passala sui capelli pettinandoli bene per eliminare gli eccessi. Copri la testa con un vecchio asciugamano o una cuffia monouso e tieni la maschera per tutta la notte. L’indomani mattina procedi con lo shampoo abituale: i tuoi capelli saranno morbidi e lucidi, come ‘nuovi’.