20 gennaio 2020
Aggiornato 06:00
L’uso del cellulare può danneggiare le relazioni sentimentali

La coppia scoppia? Tutta colpa dello smartphone

Una ricerca svela che usare lo smartphone può danneggiare i rapporti di coppia e persino portare alla depressione.

TEXAS – Una nuova ricerca ha trovato che le relazioni di coppia possono essere seriamente danneggiate dall’abitudine di usare lo smartphone. Le coppie scoppiano e ci si può ritrovare anche con la depressione.

Smartphone Vs sentimenti
Lo smartphone sarebbe un killer dei sentimenti, in quanto pare possa danneggiare le relazioni di coppia, portando anche alla rottura. Questo quanto afferma un nuovo studio pubblicato su Computers in Human Behavior, e condotto dai ricercatori della Hankamer School of Business alla Baylor University.

Sempre più distratti
I ricercatori James A. Roberts e Meredith David hanno condotto due separati studi per analizzare la misura in cui le persone utilizzano o sono distratte dai loro cellulari, in particolare quando sono in compagnia dei loro partner. «Quello che abbiamo scoperto è che quando qualcuno percepisce che il proprio partner li ignora [per dedicarsi al telefonino], si crea un conflitto e porta a livelli più bassi di soddisfazione nel rapporto – ha spiegato il dott. Roberts – Questi più bassi livelli di soddisfazione nella relazione, a loro volta, hanno portato a livelli più bassi di soddisfazione nella vita e, in definitiva, a più elevati livelli di depressione».

La prima scala dello snobbare
La prima indagine che ha coinvolto 308 adulti ha permesso ai ricercatori di sviluppare quella che hanno chiamato «Partner Phubbing Scala» («phubbing» è l’atto di snobbare una persona in ambito sociale). Questa è una scala con nove voce di tipici e comuni comportamenti da smartphone e include affermazioni quali:
«Quando siamo insieme, il mio compagno mette il suo cellulare dove lo può vedere».
«Il mio compagno tiene il suo cellulare in mano quando è con me».
«Il mio compagno da sempre un’occhiata al suo cellulare quando parla con me».
«Se vi è una pausa nella nostra conversazione, il mio compagno controllerà il suo cellulare».

La seconda scala dello snobbare
La seconda indagine su 145 adulti ha misurato il phubbing tra le coppie fisse. Altre aree di misura nella seconda indagine hanno incluso i conflitti causati dall’uso del cellulare, la soddisfazione del rapporto di coppia, la soddisfazione nella vita, la depressione e l’ansia circa il proprio rapporto. I risultati hanno rivelato che il 46,3% ritiene di essere snobbato dal partner; il 22,6% ha detto che il phubbing ha causato un conflitto nelle loro relazioni; il 36,6% ha riferito di sentirsi depresso, almeno qualche volta. «Nelle interazioni significative quotidiane con gli altri, la gente spesso dà per scontato che le distrazioni momentanee per i loro telefoni cellulari non siano un grosso problema – ha sottolineato la dott.ssa David – Tuttavia, i nostri risultati suggeriscono che più spesso il momento che una coppia trascorre insieme è interrotto da uno dei due che si distrae per il suo cellulare, più è meno probabile che l’altro individuo sia soddisfatto del rapporto nel complesso».