27 febbraio 2024
Aggiornato 23:00
batteri a go go

Lo spazzolino da denti sporco come il wc

Molto spesso ci concentriamo sull’igiene di tante cose ma non sullo spazzolino da denti, che mettiamo in bocca, e che può contenere più batteri fecali che non il water

HAMDEN – Batteri nella barba incolta, sulle mani, sulle superfici di casa e anche sul telefonino. Ma chi ci pensa ai batteri che ci sono nello spazzolino da denti, che mettiamo in bocca almeno tre volte al giorno? Quasi nessuno. Eppure, secondo uno studio, proprio qui possiamo trovare molti batteri fecali – che non sono proprio la cosa migliore.

MEGLIO SOLI – Se per qualcuno vale il detto: meglio soli che male accompagnati. Questo vale ancora di più quando si tratti di spazzolini da denti. Cerchiamo di spiegarci: gli spazzolini da denti più soggetti alla contaminazione da batteri sono quelli delle persone che vivono insieme ad altre: una famiglia per esempio, o una comunità. Lo studio della Quinnipiac University (Usa) ha infatti rivelato che il 60% degli spazzolini di persone che vivono insieme ad altre sono contaminati con materia fecale.

PREOCCUPATI? – Se siamo soliti non lavarci le mani dopo essere stati al bagno, e poi ci laviamo i denti, a quanto pare non dovremmo essere troppo preoccupati – se lo facciamo solo noi e se tocchiamo solo il nostro spazzolino. «La preoccupazione principale – sottolinea la dott.ssa Lauren Aber – non è con la presenza della propria materia fecale sul tuo spazzolino da denti, ma piuttosto quando uno spazzolino da denti è contaminato con materia fecale da qualcun altro, che contiene batteri, virus o parassiti che non fanno parte della nostra normale flora microbica». Difatti, l’80% di questi spazzolini erano contaminati da materiale di altre persone. Attenzione dunque al contatto del proprio spazzolino con quello di qualcun altro o che sia preso in mano sempre da qualcun altro.