22 agosto 2019
Aggiornato 15:00
I segreti sono un peso

Spettegolare con gli amici fa bene alla salute

Tenere dei segreti fa male alla salute. Meglio spiattellare tutto e sfogarsi con gli amici. Ecco quanto sostiene un nuovo studio che rivaluta il potere terapeutico del pettegolezzo

NEW YORK – C’è chi condanna fermamente l’atto di spettegolare – anche quando poi lo mette in pratica egli stesso. Eppure questa attività pare sia da rivalutare perché farebbe bene alla salute, al contrario del mantenere dentro sé dei segreti che, invece, rappresentano un costo emotivo e fisico.

CONSUMO DI ENERGIA – A mantenere dei segreti si potrà anche passare per dei virtuosi, ma lo scotto da pagare è un costo emotivo e fisico. Gli scienziati della Columbia Business School di New York ritengono che questo comportamento possa in verità causare disagi e uno spreco di energie, che poi fa sentire spossati – come se si portasse un peso fisico. «Essere preoccupato per via di un segreto sul posto di lavoro può essere demotivante – spiega il dott. Michael Slepian della CBS – Il peso del segreto può fa apparire le cose intorno a noi più impegnative, e se sei meno motivato a far fronte a queste sfide, le prestazioni possono soffrirne».

GLI UOMINI PIÙ PETTEGOLI – Contrariamente allo stereotipo che vuole le donne praticare più assiduamente lo sport del pettegolezzo, secondo lo studio sarebbero invece gli uomini a non vedere l’ora di rivelare un qualche segreto. E questa smania pare sia favorita dall’uso dei social network. Un tempo, infatti, i maschietti aspettavano di vedere gli amici per vuotare il sacco; oggi ci mettono in media circa tre ore per spiattellare tutto. E il 50% dei maschi ammette addirittura di aver rivelato un qualcosa entro pochi minuti dopo averlo saputo. Le donne, invece, ci mettono in media tre ore e mezza prima di svelare un segreto. Insomma, se il segreto rivelato non è causa di male per qualcuno, i ricercatori ritengono sia meglio liberarsi di questo peso emotivo che ha un impatto negativo anche sul fisico.