27 gennaio 2021
Aggiornato 13:30
Epidemia obesità

Sempre più obesi: la colpa è dei nostri gusti

L’obesità è diventata ormai una vera e propria epidemia, e se l’Italia è il Paese con più bambini obesi in Europa, in tutto il mondo le cose non vanno meglio. La causa? Mangiano secondo i nostri gusti e non con scelte salutari

KIEL – Uno nuovo rapporto avverte che in Italia abbiamo i bambini più grassi d’Europa. Ma nel mondo le cose non vanno meglio; anzi. L’obesità ha infatti raggiunto proporzioni bibliche, e le Campagne per sensibilizzare al problema sembra non sortiscano gli effetti desiderati. Il motivo? Secondo gli esperti è perché continuiamo a cibarci guidati dai nostri gusti personali, evitando per lo stesso motivo il cibo sano – che magari non ci piace.

GUSTO NON FA RIMA CON SALUTE – A guidare le scelte di molte, troppe, persone è sempre e ancora il gusto. Solo che spesso, gusto non fa rima con salute. Difatti, lo sappiamo tutti, il cibo spazzatura è anche quello più gustoso e che ci fa venire l’acquolina in bocca al solo pensarci. Da qui, al decidere di lasciarsi tentare, il passo è breve. Meno breve però è il girovita che, per contro, aumenta sempre più.

HAI VOGLIA… – Hai voglia a dire che mangiare grasso, fritto, dolce e così via è poco salutare. Ma vuoi metter il piacere di buttarsi su un piatto goloso e appetitoso di quelli riccamente conditi e profumati? La verdura bollita, lasciamola a chi si priva delle gioie della vita. Il ragionamento, in un certo senso fila, solo che prima o poi il corpo pretende il pagamento delle nostre manchevolezze. Il risultato è l’esponenziale aumento delle malattie cardiovascolari – prima causa di morte nel mondo occidentale – delle malattie metaboliche (diabete ecc.) e neurodegenerative (Alzheimer, Parkinson ecc.).

UN FALLIMENTO – Gli autori dello studio, dott. Robert Mai e Stefan Hoffmann dell’Università di Kiel, in Germania, hanno detto che, sebbene vi sia una recente tendenza verso comportamenti alimentari sani, in molti tendono ancora a consumare cibo malsano perché questo è generalmente associato all’essere gustoso, e il gusto è il principale motore delle decisioni alimentari. E tutto questo lo hanno dimostrato i partecipanti allo studio: a questi sono stati dati una varietà di yogurt che differivano nella quantità di zucchero e di grassi. Anche quando era stata data loro una migliore informazione circa gli ingredienti, questo non era un sufficiente per incoraggiare la scelta dello yogurt sano. E la strategia era particolarmente inefficace nei confronti di coloro che più ne avevano più bisogno. I partecipanti hanno infatti detto che gli yogurt più salutari erano anche quelli meno buoni, per cui preferivano quelli meno sani più appetitosi. Secondo gli autori vi è la necessità di rendere i cibi sani più attraenti, migliorando il gusto e non solo. Così, forse, si potrà incoraggiare le persone a fare scelte più salutari.