5 dicembre 2021
Aggiornato 14:00
Salute

Calvizie e lozioni. consigli

E' in arrivo l'autunno e insieme alle foglie sembra che devono cadere anche i capelli

ROMA - E' in arrivo l'autunno e insieme alle foglie sembra che devono cadere anche i capelli, sicché in questo periodo la pubblicità dello lozioni anticalvizie è più insistente. Servono?

«Lasciate ogne speranza, voi ch'intrade». Ci siamo permessi di citare il Sommo Poeta (sperando di essere perdonati) per affrontare un tema che interessa il 48% dei maschi: la calvizie. «Intrare» nel club dei calvi significa lasciare ogni speranza di uscirne. Come abbiamo detto, se la caduta delle foglie è collegata ad un aumento della perdita dei capelli in autunno il problema si ripropone: sono efficaci i prodotti contro la caduta dei capelli e per la loro ricrescita? Non ci risulta che un calvo abbia riacquistato la capigliatura utilizzando i vari prodotti in commercio e il motivo è semplice: non è possibile. La perdita dei capelli ha diverse motivazioni, dalla componente genetica, all'eta', alla produzione ormonale, allo stress, ad una cattiva alimentazione, ad un'alterazione della funzionalità epiteliale. Se in qualche modo è possibile limitare i danni dovuti a situazioni contingenti (stress, alimentazione, ecc.), ben diverso è il caso di situazioni legate a fattori come l'eta' o le caratteristiche genetiche. In commercio, oltre a shampoo, lozioni o balsami, vi sono anche prodotti farmaceutici, come il minoxidil e il finasteride, che danno qualche risultato ma che devono essere usati per lunghissimi periodi o per sempre. Rivolgersi ad un dermatologo è sempre cosa utile, con un'avvertenza: i soldi spesi per prodotti che fanno ricrescere i capelli non sono proprio ben spesi, è bene saperlo.

Primo Mastrantoni, segretario dell'Aduc