24 giugno 2021
Aggiornato 01:30
Salute

Stress da crisi economica? Si combatte col team building

4 manager su 10 puntano sui corsi di cucina e pit-stop da F1

Secondo un'indagine condotta dall'associazione «Donne e qualità della vita» su un campione di 300 top manager di aziende italiane, il 67% degli intervistati si sta attrezzando a fronteggiare lo stress da crisi economica e salvaguardare la salute psicofisica dei propri dipendenti. Per il 38% degli interpellati il team building è la soluzione ideale per creare, senza spese eccessive, coesione e fiducia all'interno del gruppo di lavoro. Al secondo posto le sale relax in azienda (26%), seguite con il 15% delle preferenze dai viaggi incentive. Insomma, addio ai classici premi economici e a tutti quegli escamotage usati dalle aziende (citati dal 12% degli intervistati), che rischiano di creare antipatie e inimicizie fra colleghi.

Ma quali sono le proposte di team building più utilizzate dai manager italiani? Al primo posto, col 36% delle segnalazioni, il team cooking, ossia corsi di cucina riservati ai top manager, che imparano a conoscersi e a fidarsi l'uno dell'altro, preparando un piatto di tagliatelle o un dolce al cioccolato.

Piacciono molto (29% degli intervistati) anche i tornei aziendali di Poker Texas Hold'em e i corsi che insegnano a giocare. Al terzo posto, con il 12% delle preferenze, il Race&Gt, corsi di guida e simulazioni di F1 nella quale i partecipanti trascorrono mezza giornata in pista e lavorano come un team, compiendo persino dei veri e propri pit-stop cronometrici. Quarto posto (11% delle citazioni) per gli sport estremi di gruppo, come il rafting, l'hydrospeed e il dragon boat. Attività che richiedono concentrazione, coordinamento di gruppo e fiducia nel lavoro degli altri.

«Combattere la crisi economica? Credo che la strada da seguire sia il team building. E' uno strumento utile soprattutto a livello umano, rafforza le relazioni tra le persone nel gruppo di lavoro e migliora la produttività dell'azienda - spiega Daniele Elti, responsabile eventi di Event Media società specializzata nella realizzazione di Team building aziendali -. In alcune società ci sono dipendenti che non conoscono i loro vicini di stanza e questo è molto grave perché in una ambiente di lavoro c'è bisogno di coesione tra colleghi, solo così il gruppo può rafforzarsi e crescere».

Ultimo posto (6%), invece, lo occupa il Softair, simulazioni di guerra fatte in campagna aperta o in montagna. Soluzione utile a rafforzare lo spirito di squadra e a reprimere le frustrazioni lavorative.