4 aprile 2020
Aggiornato 05:00

Identificato il gene coinvolto nel tumore del pancreas

«Si tratta di un tumore biologicamente aggressivo e che non risponde bene alla chemioterapia e alle radiazioni»

Secondo uno studio pubblicato su Cancer Cell, alcuni ricercatori del Comprehensive Cancer Center dell’Università del Michigan hanno identificato un gene che è over-espresso nel 90% dei tumori del pancreas, i più letali. L’espressione del gene, denominato ATDC, Ataxia Telangiectasia Group D Complementing, è mediamente 20 volte più elevata nelle cellule tumorali pancreatiche rispetto alla cellule di un pancreas sano.

Inoltre, il gene ATDC sembra essere responsabile della resistenza del tumore alle normali terapie.

«Una delle sfide nella lotta a questo tipo di tumore è che si tratta di un tumore biologicamente aggressivo e che non risponde bene alla chemioterapia e alle radiazioni» ha commentato Diane Simeone, M.D., direttore della Multidisciplinary Pancreatic Cancer Clinic dell’Università del Michigan, a capo del gruppo di lavoro. «La nostra ricerca ci ha permesso di capire che il gene ATDC è coinvolto nei delicati meccanismi alla base della rapida ed aggressiva riproduzione delle cellule tumorali, oltre che della loro resistenza alla chemioterapia e alle radiazioni.

Bersagliando questo gene – conclude – saremo capaci di rendere le cellule tumorali più sensibili alle terapie già disponibili».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal