3 aprile 2020
Aggiornato 02:30
Denunciato già tre volte il commerciante

Milano, sequestrati 30mila farmaci cinesi irregolari in un'erboristeria della Chinatown

I vigili hanno sequestrato oltre cinquemila medicinali cinesi e circa 26mila dispositivi medici in un'erboristeria di via Giordano Bruno, nella Chinatown di Milano. Si tratta di medicinali con etichettature non conformi o senza data di scadenza

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/06/20170606_video_18235130.mp4

MILANO - I vigili hanno sequestrato oltre cinquemila medicinali cinesi e circa 26mila dispositivi medici in un'erboristeria di via Giordano Bruno, nella Chinatown di Milano. Si tratta di medicinali con etichettature non conformi o senza data di scadenza. Denunciato il 40enne commerciante di origine cinese che vendeva senza abilitazione sia farmaci da banco che antibiotici e antinfiammatori. Nel negozio i ghisa hanno sequestrato anche 70mila euro in contanti, nascosti in diverse mazzette impacchettate in fogli di giornale o sacchetti di plastica. Negli ultimi anni, il titolare dell'erboristeria era già stato denunciato tre volte. L'assessora alla Sicurezza del Comune di Milano Carmela Rozza: "Stiamo controllando a tappeto molti esercizi commerciali, sia di somministrazione di pasti, sia di farmaci, erboristerie e quant'altro" ha spiegato l'assessora alla Sicurezza del Comune di Milano, Carmela Rozza, spiegando che "questo controllo diventa importante perché in un controllo di routine si sono individuate situazioni che sono decisamente preoccupanti: se c'è questa merce è perché ci sono persone che si servono di questi luoghi per curarsi, e questo è un pericolo costante per la vita dei minori e di tutti i cittadini".

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal