17 ottobre 2019
Aggiornato 22:30

Toti: «Nessuno scambio fra Berlusconi e Gentiloni su Mediaset»

Il governatore della Liguria e consigliere politico di Forza Italia ha detto: «Penso che il Cavaliere sia preoccupato per la vicenda ma il governo, come ha chiarito il ministro Calenda, non ha possibilità né volontà di intervenire con provvedimenti specifici»

GENOVA - "Penso che Berlusconi sia preoccupato per la vicenda Mediaset ma il governo, come ha chiarito il ministro Calenda, non ha possibilità né volontà di intervenire con provvedimenti specifici quindi non credo ci sia materia di scambio». Lo ha detto il governatore della Liguria e consigliere politico di Forza Italia, Giovanni Toti, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla debole opposizione del partito in Parlamento nei confronti del governo Gentiloni.

"Dopodiché - ha sottolineato il governatore ligure - probabilmente io ieri sul decreto banche mi sarei astenuto. Forza Italia ha deciso di votare a favore per evitare che sui risparmiatori e gli obbligazionisti italiani potesse piombare il secondo tsunami in poco più di un anno e quindi è stato un gesto di assoluta responsabilità. L'opposizione di Forza Italia - ha concluso Toti - è sempre stata responsabile, opponendoci a quel che non ci piace ma riconoscendo i provvedimenti utili".