4 dicembre 2020
Aggiornato 15:30
Genova

Prima edizione di "Spazzapnea", sub in competizione per ripulire il mare

In 150 ripuliranno litorali e fondali da elementi inquinanti e chi recupererà più materiale vincerà il primo premio. La competizione ecologica "Spazzapnea" è alla sua prima edizione, e terrà sabato 30 giugno. Possibile iscriversi fino a venerdì 29 scrivendo all'indirizzo spazzapnea@gmail.com

GENOVA - Venti punti per una pila esausta e 10 per un mozzicone di sigaretta: per ottenerli 150 sub si immergeranno sabato prossimo nel mare del levante di Genova, in una gara a livello nazionale di raccolta differenziata subacquea. I concorrenti ripuliranno litorali e fondali da più elementi inquinanti che riusciranno a prelevare.

PRIMA EDIZIONE - L'iniziativa, alla sua prima edizione patrocinata dal Comune di Genova e nominata 'Spazzapnea - Operazione fondalipuliti', vede la collaborazione di Amiu, Guardia di Finanza e Capitaneria di Porto. Si tratta di una gara a squadre della durata di 3 ore con massimo 150 partecipanti, l'evento è aperto a tutti e i partecipanti delle squadre (massimo 3 per squadra) saranno coperti da assicurazione RC e muniti di attrezzatura idonea da Amiu e Cressi Sub.

SENSIBILIZZAZIONE - «Vogliamo sensibilizzare gli atleti e gli appassionati di nuoto all'amore per la natura» ha detto il consigliere comunale con delega allo Sport Stefano Anzalone.

LE REGOLE - Vince la squadra che, tra la spiaggia di Boccadasse e quella di Priaruggia, raccoglie più oggetti pericolosi per il mare come le sigarette (10 punti con bonus di 200 punti ogni dieci raccolte) o pile (20 punti, con bonus di 200 punti ogni 5 raccolte). I 3 componenti del team saranno due sub in modo da assistersi a vicenda durante le immersioni di recupero e una terza persona per pulire il litorale.

CAMPIONI - Alla gara parteciperanno anche i campioni mondiali di apnea Martina Mongiardino (7 record del mondo) e Angelo Sciacca (1 record del mondo).