16 settembre 2021
Aggiornato 23:30
Cronaca

Milano, uccide a coltellate la compagna per gelosia

Omicidio dopo discoteca, l'uomo, 41enne dominicano, ha confessato

MILANO - Ha ucciso la compagna, una 49enne ecuadoriana, a coltellate per gelosia dopo una notte trascorsa insieme in una discoteca di Milano: un 41enne domenicano è stato fermato per omicidio. Intorno alle 5.50 di questa mattina, su segnalazioni arrivate da cittadini al 112, i carabinieri del nucleo radiomobile sono intervenuti in via Pezzotti dove, poco distante da una discoteca frequentata da sudamericani, al culmine di una lite, un 41enne dominicano ha colpito al petto con un coltello da cucina la compagna Mora Alvarez Alexandra del Rocio. L'uomo, Antonio Nunez Martinez, rintracciato sul posto, è stato bloccato. La donna è deceduta poco dopo al San Paolo.

I fatti
I due avevano una relazione da qualche mese e avevano trascorso la serata nel locale notturno, vicino al quale è avvenuto l'omicidio. Entrambi regolari in Italia e incensurati. Lui magazziniere in una ditta di spedizioni, lei portiera. Il coltello usato per colpire la donna, all'emitorace destro, è stato trovato a poca distanza dal corpo della vittima e sequestrato. Nell'interrogatorio davanti al pubblico ministero di turno, avvenuto in caserma, l'uomo - spiegano gli investigatori - ha ammesso le proprie responsabilità, raccontando ai carabinieri di averlo fatto per gelosia. Al termine dell'interrogatorio è stato disposto dal magistrato il fermo per omicidio. L'uomo verrà portato nel carcere a San Vittore.