30 novembre 2022
Aggiornato 02:00
Forza Italia

Berlusconi: «Fascimo è morto e sepolto, preoccupano centri sociali»

Il Cavaliere: «A Macerata si tratta di un singolo, assolutamente fuori di testa. Mentre c'è questo movimento dell'antifascismo che è molto organizzato»

ROMA - Non è il fascismo ma l'antifascismo a preoccupare Silvio Berlusconi. Parlando a 'Che tempo che fa', Berlusconi ha spiegato: «Il fascismo è morto e sepolto, è storicizzato. A Macerata si tratta di un singolo, assolutamente fuori di testa. Mentre c'è questo movimento dell'antifascismo - che ha Piacenza si è prodotto in quella cosa ignobile di picchiare un esponente delle forze dell'ordine - che è pericoloso: viene dai centri sociali, è molto organizzato, ha un programma di manifestazioni assolutamente non accettabili».

Se non c'è in giro Mussolini o Hitler, non succede niente
Berlusconi ha invitato gli italiani a stare tranquilli: «Il fascismo e il nazismo sono nati come movimenti socialisti. Per arrivare a essere quello che sono stati c'è stato bisogno che arrivassero Mussolini e Hitler. Se non c'è in giro Mussolini o Hitler, non succede niente».