18 aprile 2019
Aggiornato 15:00
Arrestato e rimesso in libertà

87enne tenta furto su auto: «Non prometto che non lo farò più»

Ai poliziotti che lo hanno arrestato ha detto: «Non ho una pensione e non so fare altro per avere i soldi per mangiare»

Arresto di Polizia - Immagine di repertorio
Arresto di Polizia - Immagine di repertorio ( ANSA )

GENOVA - A 87 anni tenta ancora di rubare sulle auto. E' la storia di Giovanni che compie furti da quando anni ne aveva meno di 20. Ieri i poliziotti di Genova lo hanno fermato in via Canevari, nel quartiere di Marassi, mentre rovistava su un'auto. Per giustificarsi ha detto: «Non ho una pensione e non so fare altro per avere i soldi per mangiare». Gli agenti lo hanno arrestato. Processato per direttissima, il giudice ha convalidato l'arresto e lo ha rimesso in libertà. Quando è stato liberato agli agenti ha detto: «Non posso promettere che non lo farò più».

DECANO DEL MESTIERE - Giovanni è considerato il decano dei «topi d'auto». Per anni autoradio, poi cd, auricolari, caricabatterie di cellulari. Refurtiva che rivende ai ricettatori nei vicoli di Sottoripa, vicino al Porto Antico. Rubava in coppia con un complice coetaneo, un senza fissa dimora morto qualche anno fa. «Spadini» e fili di ferro i suoi arnesi del mestiere. Ieri, quando è stato fermato, ha implorato: «Non mi arrestate, non voglio farlo sapere ai mie familiari che rubo ancora».