17 settembre 2019
Aggiornato 00:30
politica

Bucci giura al Comune e si commuove: «Sarò il Sindaco di tutti»

«Voglio essere il sindaco di chi oggi non si sente sicuro, lavorando in modo che nella sesta città d'Italia si possa uscire alla sera senza paura»

Marco Bucci
Marco Bucci ANSA

GENOVA - Il sindaco di Genova, Marco Bucci, visibilmente commosso, ha prestato il proprio giuramento davanti al consiglio comunale. «Sono molto emozionato - ha detto il primo cittadino rivolgendosi ai neo consiglieri - sappiamo di avere i riflettori puntati addosso. Abbiamo il dovere per i prossimi 5 anni di far riavvicinare i genovesi all'istituzione del Comune. Mi sento e voglio  essere il sindaco di tutti»

Il sindaco degli svantaggiati
«Voglio essere il sindaco - ha spiegato Bucci - di chi non ha lavoro, con il proposito che nei prossimi anni sotto la Lanterna, grazie al contributo dell'amministrazione comunale, si creino le condizioni per creare nuove opportunità di occupazione. Voglio essere il sindaco di chi oggi non si sente sicuro, lavorando in modo che nella sesta città d'Italia si possa uscire alla sera senza avere paura e la legge sia applicata e rispettata».

Il sindaco per una Genova migliore
«Voglio essere il sindaco - ha concluso Bucci - di chi vuole risollevare Genova dal degrado, sia per i suoi cittadini che possano godere appieno della bellezza della città, sia per i turisti perché vogliamo che Genova si presenti a loro nella veste migliore».