20 settembre 2020
Aggiornato 03:00
carceri

Rissa al carcere Marassi, due agenti rimangono feriti

Tre carcerati hanno dato in escandescenze mentre si trovavano all'interno del campo sportivo. Due agenti sono rimasti feriti nel tentativo di sedare la rissa. Gli uomini sono stati poi medicati al San Martino

GENOVA - Rissa questa mattina al carcere di Marassi tra due magrebini e un albanese, nella quale sono rimasti coinvolti anche due agenti di polizia penitenziaria.

Rissa al carcere Marassi
Erano da poco passate le 9 di questa mattina quando i tre carcerati hanno dato in escandescenze mentre si trovavano all’interno del campo sportivo del carcere. Subito, due agenti di polizia penitenziaria, si sono interposti alla rissa e, nel tentativo di separare i tre uomini, sono rimasti feriti. Sia i poliziotti che i tre carcerati sono stati poi accompagnati all’ospedale San Martino dove sono stati medicati dal personale infermieristico. Uno dei tre aggressori avrebbe subito danni alla lingua.

Polizia allo stremo delle forze
Questo è solo l’ultimo dei tanti eventi critici che si sono verificati al carcere Marassi, nell’ultimo periodo. Secondo quanto comunicato dal sindacato della polizia penitenziaria Uilpa, «la polizia penitenziaria è sotto dimensionata, sovraccaricata da compiti e lavoro e malpagata». L’intero segmento è ancora in attesa di veder aperto il confronto con il ministro Orlando e il capo del DAP Consolo sulle condizioni operative e lavorative all’interno del carcere, che si conferma uno dei più caldi d’Italia.