30 settembre 2020
Aggiornato 11:00
Intervento dei Carabinieri

Primavalle: soldato dell'Esercito rapina un supermercato

Con una pistola calibro 38 si è introdotto nell'esercizio commerciale reclamando l'incasso del giorno: soldato dell'esercito arrestato dai Carabinieri mentre tenta la fuga su scooter rubato

ROMA – Un militare dell'Esercito italiano ha tentato di rapinare un supermercato a Primavalle. Armato di pistola, il 43enne si è introdotto nel supermercato Alta di piazza Clemente XI rapinandolo. I Carabinieri sono intervenuti mentre l'uomo cercava di fuggire a bordo di uno scooter. La fuga dell'uomo è durata poco: raggiunto dagli uomini dell'Arma, il 43enne è stato fermato e portato in caserma. I Carabinieri della Stazione di Montesacro solo allora hanno appurato il mestiere dell'uomo, che, oltre a dover rispondere di rapina aggravata, è stato accusato anche di resistenza e lesione a pubblico ufficiale.

La rapina e l'arresto
A Torrevecchia l'uomo è entrato nel supermercato e minacciando i commessi con una calibro 38 si è fatto consegnare l'incasso del giorno. Mentre usciva dal supermercato, una pattuglia dei Carabinieri ha notato le strane manovre dell'uomo che tentava, con la refurtiva, di allontanarsi a bordo di uno scooter. Una volta notata la presenza degli uomini dell'Arma, il 43enne ha lanciato via la pistola dandosi alla fuga a piedi.

Pistola e scooter rubati
Raggiunto in poco dai Carabinieri, si è innescata una colluttazione tra l'uomo e i militati. Ammanettato, i Carabinieri hanno recuperato la refurtiva, che ammontava a circa settecento euro. Anche pistola e scooter sono risultati rubati. L'uomo, ora a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, è stato portato nel carcere di Regina Coeli.