13 novembre 2019
Aggiornato 22:30
Ore 16 piazza Vittorio Emanuele

#Romanonsivende: sabato manifestazione dei movimenti per la casa

La Questura annuncia che verranno messe in campo tecnologie per garantire il massimo rigore: videosorveglianza per identificare gli autori di forme illegalità

ROMA - Tornano in piazza per farsi sentire con più forza i movimenti per la casa. Si terrà sabato prossimo a Roma, infatti, a partire dalle 16 in piazza Vittorio Emanuele, la manifestazione indetta dalla varie organizzazioni di lotta per la casa capitoline all'insegna dell'hashtag #Romanonsivende.

Piano di sicurezza
La questura di Roma sta lavorando alla messa a punto del piano di sicurezza per la manifestazione: dopo le linee guida dettate dal prefetto Gabrielli nella riunione tecnica di coordinamento tenuta questa mattina, il questore Nicolò D'Angelo, ha fissato gli obiettivi operativi dei servizi. «Presidio capillare del territorio per garantire la libertà di manifestazione ed attivazione di tutti i sistemi di videosorveglianza disponibili che serviranno ad identificare tutti gli eventuali autori di forme di illegalità e prevaricazione».

Corteo e manifestazione
Le forze dell'ordine, dunque, saranno chiamate a garantire il corteo e la successiva manifestazione in piazza Madonna di Loreto, «con l'indicazione di privilegiare, in ogni fase, il dialogo ma di non accedere ad alcuna tolleranza in caso di violazione delle leggi».